Immigrazione, emigrazione…e la ruota che gira

Frequento su Facebook dei gruppi di italiani emigrati in Danimarca, in Svezia e di quelli che vivono a Malmö. Lo faccio per conoscere altri italiani, per raccogliere informazioni importanti, chiedere su cose poco chiare, o semplicemente farsi due chiacchiere. Su questi siti, spesso, ci sono messaggi di italiani che chiedono informazioni su come trasferirsi: alcuni…

Opportunità

Ho letto qualche giorno fa che in Svezia abbiamo raggiunto i 400.000 disoccupati che, su una popolazione tra i nove e i dieci milioni di persone, è una percentuale ragguardevole e preoccupante. Io stesso ho vissuto sulla mia pelle cosa vuol dire cercare lavoro e vedersi sbattere in faccia tutte le porte, a malo modo…

Per la mia strada (e il valore delle cose)

Chi mi segue da un po’, sa della mia situazione di “disoccupato felice” Per chi invece non mi segue da molto, può trovare nei miei post precedenti il motivo della mia felicità nel fare adesso quello che vorrei (qui) e, soprattutto, per essermi tirato fuori da certi giochi in cui mi avrebbero voluto complice (qui).…

Cresciuti nelle bugie

Siamo cresciuti in un mondo che ci ha raccontato tante, forse troppe bugie. Parlo della mia generazione. Sono nato a metà degli anni 70, ma quelli non me li posso ricordare. Mi ricordo invece gli anni 80, e quando penso a quel periodo mi viene sempre in mente il primo “Vacanze di Natale” , quello…

La crisi economica giustifica lo schiavismo?

Qualche giorno fa ho incontrato un vecchio collega di lavoro. Come spesso accade, non avendo condiviso nella vita altro che giorni feriali dalle 8 alle 16, dopo le prime frasi di circostanza siamo finiti a parlare dell’azienda dove lui continua a prestare servizio e dalla quale io mi sono fatto licenziare (come spiegherò in seguito).…

Consumismo e Spreco

La foto è presa da internet ed è superfluo dire che mi sembra una bella iniziativa. Proprio l’altro giorno parlavo con la mia compagna di questo. Lei lavora part-time in un fast-food (di quelli conosciuti a livello mondiale) e mi spiegava come funziona in “cucina”: prima e durante il servizio vengono preparati i diversi hamburger…

Il lavoro e l’utopia del dolce far niente

Ho lavorato quasi 20 anni. Ho fatto un po di tutto, tanti diversi lavori e solo in rare occasioni mi sono sentito veramente soddisfatto e appagato. Il più delle volte mi sono ritrovato a maledire il posto di lavoro e il tempo che non passava mai in un continuo countdown aspettando la fine del servizio,…