Ritratti / Portraits

La stagione degli amori dei cervi è al suo apice, il loro possente bramito riecheggia nelle foreste svedesi, rompendo il silenzio alle prime o alle ultime luci del giorno.

Ho passato la settimana, e spenderò i prossimi giorni, cercando di poterli avvicinare e sperando di poter immortalare i loro combattimenti. Purtroppo, però, da due anni a questa parte l’area dove sono soliti ritrovarsi per le loro battaglie prima e il corteggiamento poi, è diventata una zona protetta, proibita alle persone, proprio per evitare di disturbare i cervi in un momento così importante.

Ho allora speso il tempo ad aspettare il loro passaggio ai margini di quell’area di salvaguardia, proprio al limite della foresta: ore ed ore di appostamento nelle quali, spesso, potevo solo sentire i loro bramiti lontani e, con il cuore in gola, sperare che si avvicinassero.

Non sono riuscito a vedere i loro combattimenti, a volte ho solo intravisto delle sagome scure nel fitto del bosco. Poi, una sera al tramonto, un paio di maschi mi sono passati davanti, mi hanno dato una perfida occhiata, poi a colpi di bramito hanno proseguito verso l’enorme spazio aperto.

Quello spazio dove, sfidandosi lontani da sguardi indiscreti, stabiliranno chi sarà il re di questa stagione.

La mia attrezzatura: Nikon D750 / Nikon D500 / Obiettivo Tamron 150-600mm f5-6.3 / GoPro 7 Hero black / Gimbal Neewer / Rollei Tripod C6i Carbon + Rode VideoMicro 

My equipment: Nikon D750 / Nikon D500 / Obiettivo Tamron 150-600mm f5-6.3 / GoPro 7 Hero black / Gimbal Neewer / Rollei Tripod C6i Carbon + Rode VideoMicro 

Deer mating season is at its peak, their mighty roar echoing through the Swedish forests, breaking the silence at the first or last light of day.

I have spent the week, and will spend the next few days, trying to be able to get close to them and hoping to be able to immortalise their fights. Unfortunately, however, for two years now the area where they usually meet for their battles first and then courtship has become a protected area, forbidden to people, just to avoid disturbing the deer in such a important moment.

I then spent the time waiting for their passage to the edge of that safeguard area, right at the edge of the forest: hours and hours of stalking in which, often, I could only hear their distant bellowing and, with my heart in my throat, hope they approached.

I couldn’t see their fights, sometimes I just glimpsed dark shapes in the thick of the woods. Then, one evening at sunset, a couple of males walked past me, gave me a wicked look, then with a roar they continued towards the huge open space.

That space where, challenging each other away from prying eyes, they will establish who will be the king of this season.


37 risposte a "Ritratti / Portraits"

  1. Da noi comibciano un po’ più tardi. Un anno dopo ore di appostamento quasi inutile in bosco ho trovato branchi numerosissimi praticamente a valle in paese
    😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...