I volpacchiotti: foto (parte 3) / The pictures of the fox cubs (part 3)

Per la prima parte

Per la seconda parte

Per il video

Dopo essermi spostato dalla part opposta, su una piccola collinetta dalla quale si poteva avere un’ottima visuale e condizioni di luci perfetta, non ho dovuto aspettare tanto prima che i volpacchiotti uscissero in avanscoperta.

All’inizio erano solo timide e veloci comparse che sbucavano dai rovi in diverse aree, per poi nascondersi nuovamente e, probabilmente, dal fitto degli arbusti continuare a spiare.

Poi, a mano a mano, il senso di sicurezza, o forse solo la gran curiosità, li ha spinti all’aperto, mantenendo le distanze all’inizio per poi, con fare sempre sospettoso, avvicinarsi sempre più.

Bello notare le differenze tra loro: per esempio uno, probabilmente l’ultimo nato, molto più piccolo degli altri e anche quello più smaliziato; poi uno con un pelo molto più chiaro e, purtroppo, anche con una specie di infezione all’occhio; ed infine gli altri tre, molto simili tra loro per grandezza e colore del mantello.

E così, dopo appena venti minuti di attesa, eccoli lì, tutti e cinque, rilassarsi sull’erba a non più di sei-sette metri da me. Ma, evidentemente, erano solo in attesa dell’ora per giocare…

(Segue)

La mia attrezzatura: Nikon D750 / Nikon D500 / Obiettivo Tamron 150-600mm f5-6.3 / GoPro 7 Hero black / Gimbal Neewer / Rollei Tripod C6i Carbon + Rode VideoMicro 

My equipment: Nikon D750 / Nikon D500 / Obiettivo Tamron 150-600mm f5-6.3 / GoPro 7 Hero black / Gimbal Neewer / Rollei Tripod C6i Carbon + Rode VideoMicro 

To the Part 1

To the Part 2

To the video

After having moved to the opposite side, on a small hill from which I could have an excellent view and perfect lighting conditions, I did not have to wait long before the little foxes came out ahead.

At first they were just shy and quick emerging from the brambles in different areas, to then hide again and, probably, from the thick of the shrubs to continue spying.

Then, gradually, the sense of security, or perhaps just the great curiosity, pushed them out, keeping their distance at the beginning and then, always suspiciously, getting closer and closer.

Very interesting to notice the differences between them: for example, one, probably the last born, much smaller than the others and also the more shrewd one; then one with a much lighter hair and, unfortunately, also with some kind of eye infection; and finally the other three, very similar to each other in size and color of the coat.

And so, just after twenty minutes of waiting, there they were, all five, relaxing on the grass no more than six to seven meters from me. But obviously they were just waiting for the playing time…

(To be continued)


23 risposte a "I volpacchiotti: foto (parte 3) / The pictures of the fox cubs (part 3)"

Rispondi a cacciatricedisogni Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...