Tutta la vita in un clic / All our life in one clic

Tra ieri sera e questa mattina, qualcuno ha provato ad entrare nel mio profilo FB, me ne sono reso conto perché ho ricevuto le e-mail con il codice di conferma.
A parte il fastidio e la lunga procedura da seguire per riottenere la gestione del profilo, la cosa mi ha fatto pensare.

Viviamo nell’era digitale e la nostra vita è sempre più racchiusa in un clic.
Per chi, come me, con il computer e sul web in particolare ci lavora, un hacker che con un clic si impadronisse del nostro profilo, o magari di tutto il nostro pc, vorrebbe significare la nostra fine, o quasi, o comunque cancellare ai di lavoro.
Se per le mie foto ed i miei scritti ho diversi backup, e quindi posso stare relativamente tranquillo, perdere tutto il lavoro fatto su social come Facebook, Instagram, WordPress, solo per citarne alcuni, e sul mio sito, significherebbe un danno irreparabile.

Ma non ho pensato solo a questo, perché questo fastidio mi ha riportato ad un ragionamento che faccio da un po’ di tempo.

La Svezia è uno dei primi paesi che vuole abolire il contante e, infatti, soo anni che non lo uso visto che pago tutto con carte di credito (ache piccoli importi e senza spese di commissione), banca e applicazioni.
Ammetto che è molto comodo e veloce, ma i soldi stanno diventando, almeno questa è la mia sensazione, solo dei numeri astratti.
Non solo, anche io sono astratto, ossia sono solo un collegamento internet che gestisce quei soldi, che apre conti e fa operazioni senza, da anni, mettere piede in banca, e gestendo applicazioni che si rifanno a mail che potrebbero essere fasulle.

La nostra vita, il nostro lavoro, i nostri soldi, sono racchiusi tutti in un clic.

E se un clic cancellasse tutto?

Between yesterday evening and this morning, someone tried to enter my FB profile, I realized it because I received the e-mails with the confirmation code.
Aside from the hassle and the long procedure to follow to regain profile management, it got me thinking.

We live in the digital age and our life is increasingly enclosed in a click.
For those who, like me, work with the computer and on the web in particular, a hacker who with a click would take over our profile, or perhaps our entire PC, would mean our end, or almost, or in any case delete years of work.
If I have several backups for my photos and writings, and therefore I can feel relatively comfortable, losing all the work done on social networks such as Facebook, Instagram, WordPress, just to name a few, and on my site, would mean irreparable damage.

But I didn’t think only of this, because this annoyance brought me back to a thought that I have got for some time.

Sweden is one of the first countries that wants to abolish cash and, in fact, I have not used it for years since I pay for everything with credit cards (even small amounts and without commission fees), bank and applications.
I admit it is very convenient and fast, but the money is becoming, at least this is my feeling, just abstract numbers.
Not only that, at the end even I am abstract because I am just an internet connection that manages that money, that opens accounts and does operations without, for years, stepping in a bank, and managing applications that refer to emails that could be bogus.

Our life, our work, our money, are all enclosed in one click.

What if one click erases everything?


12 risposte a "Tutta la vita in un clic / All our life in one clic"

  1. A mia figlia è successo per la mail del lavoro, poi ha scoperto chi era e la cosa è finita “quasi “ bene , ma è durata tanto tempo. Io che ho lavorato e programmato sempre coi PC mi sono fatta un archivio di tutto su un PC senza accesso ad internet! È un problema che aumenterà ancora penso!

    1. Sì, successe anche a me qualche anno fa, la mia ex si impadronì di tutto e tanti file sono andati perduti… una storia assurda!
      Purtroppo un mio amico su IG, che aveva un profilo con 40mila followers, ha perso tutto per colpa di un hacker e adesso deve ricominciare da capo… e non è facile
      Ecco perché la cosa mi ha dato da pensare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...