Wandering Italia continua / Wandering Italia keeps on

(SCROLL DOWN FOR ENGLISH)

Sono ormai passati due mesi e mezzo dalla fine di Wandering Italia e, in un modo completamente diverso, sto riprendendo questo progetto fra le mie mani.

Dopo aver passato l’immediato periodo, appena dopo la fine prematura del viaggio, spendendo e donando il mio tempo alla mia famiglia, da qualche giorno ho deciso di tornare “sui miei passi”: sto vagliando, sfogliando (e sfoltendo) le migliaia di fotografie; sto rileggendo i resoconti giornalieri e i commenti (che trovate sulla pagina FB inerro.land) di tutti quelli che mi hanno virtualmente accompagnato in questa esperienza; e sto cercando, infine, di riordinare i miei ricordi, le mie sensazioni e quello che questo viaggio mi ha dato, scegliendo volutamente di farlo “a freddo”.
Perché?
Perché voglio cercare di guardare a questa mia esperienza anche attraverso gli occhi di uno spettatore, ossia dal di fuori, cercando di valutare ogni singolo giorno, ogni singola esperienza, incontro, sensazione e, perché no, anche tutti gli sbagli che ho fatto ma anche le difficoltà che sono riuscito a superare.
Non posso negare che Wandering Italia ha significato e significa molto per me, e mi ha indubbiamente cambiato sia come persona, sia nel mio modo di vedere le cose.
Ho cercato di coronare un mio sogno, non importa se non ci sono riuscito fino in fondo: non ci sono rimpianti per come è andata a finire, solo motivo di orgoglio per averci provato e la serenità di aver imparato molto di me, i miei limiti e le mie capacità.
E di avere un bagaglio di esperienze e ricordi che voglio raccontare.

E allora torno su miei passi, come dicevo, tra sogno e realtà, iniziando a scrivere di questo mio viaggio, e non solo.
Wandering Italia diventerà un libro, forse qualcosa di più.
E allora il viaggio continua.

 

Two and half months are gone since the end of Wandering Italia and I’m coming back to my project, now in a total different way.

After the end of the Journey, I spent and gave all my time to my family.
Now it’s time to come back to this great adventure: I’m watching, choosing and working at the thousand of pictures I have; I’m reading the daily updates and all the comments (you can find them on my FB page inerro.land) from all the people which virtually followed me during the trip; and I’m trying to reorganise all my memories and emotions, trying to look at them from a distance.
Why?
Because I want to evaluate this experience as a spectator too, if that’s possible, to be able to look in a different way at every step, every emotion, encounter, memorie, and even at all my mistakes and ability to overcome unexpected events.

Wandering Italia has been a fantastic journey and it means a lot to me: it changed me for real and it changed a lot my points of view over life.
I tried to fulfil my dream, and it doesn’t matter if I didn’t manage till the end: I have no regrets about the premature ending, I’m truly proud I tried it and Completely serene because I learned a lot about myself, my limits and my capabilities.
So I come back “on my walk”, between dreams and reality, to write about this trip and more.
Wandering Italia will be a book, maybe even something more.

So I keep on walking…

Un pensiero su “Wandering Italia continua / Wandering Italia keeps on

  1. Pingback: Le Sempre Diverse Meraviglie della Natura / Always Differents Nature’s Wonders | Manuel Chiacchiararelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...