Vai…

Vai, vai…che lo so che mi leggi, che perdi tempo a tradurre quello che scrivo, chi mi risponde, chi io contatto…

Quando dovresti lasciare quel computer, la tua maledetta gelosia, e vivere la tua vita.

Alla tua età dovresti smetterla di vivere un sogno che sei (siamo?) riuscita a trasformare in un incubo, dovresti smetterla di interrogarti troppo sul senso di tutto e invece cercare di scoprire qual’è quello che più ti piace, o piacerebbe. Devi imparare a svegliarti, a risponderti, a camminare da sola, ad andare avanti, a cadere e soprattutto a rialzarti.

Alla tua età dovresti mordere la vita, fare le tue esperienze, lottare e perdere se necessario, ma sempre senza subire tutto come il più grande dei mali; dovresti combattere per quello che vuoi e per quello che ti ora va stretto, per cose per cui smani ora e che rimpiangerai di avere in futuro. Imparerai

Sei così bella che potresti avere il mondo ai tuoi piedi, ma rimani schiacciata dal peso delle tue paure e delle tue fantasie…

Vai, vai e non voltarti indietro …. mai!

Slegati adesso dal nostro passato, da tutte quelle domande che una risposta mai avranno..

Devi imparare a sopravvivere anche se adesso ti sembra di morire. Vedrai, le tue spalle impareranno a sopportare il peso delle storie finite e degli amori sbagliati. Imparerai a leccarti le ferite e i lividi per le botte che, a volte, questa vita sa darti. Imparerai che dimenticare è più facile di quello che pensi, che trovare una tua verità sarà la scusa migliore per giustificare tutto.

Imparerai che è così facile avere tutto un attimo solo per poi perderlo e ritrovarti con le mani vuote.

Incontrerai le persone giuste nel momento sbagliato, e quelle sbagliate nel momento giusto. Ti innamorerai ancora, farai nuovamente promesse che non manterrai, avrai sogni che ti saranno tolti. Illuderai e sarai illusa, e imparerai a conviverci.

E ti ritroverai ad amare diversamente, ma soprattutto imparerai ad amare te stessa (lo spero…)

Ti innamorerai ancora, vedrai, e mi dimenticherai, come è giusto che sia.

Per andare avanti, come tu devi fare….

Io ho vissuto la mia vita, ho fatto le mie esperienze, sarebbe stato sbagliato toglierti il tuo tempo. Ora è il tuo momento di vivere la vita..

“Ti ho fatto male per non farlo alla tua vita”, è un pezzo di una canzone italiana. Farsi del male a volte è necessario, aiuta ad andare avanti e a stare meglio, con cinismo e l’esperienza di vivere…

Se, più che non sapere come, non ho potuto aiutarti ad amare te stessa (solo tu puoi), rimane la speranza, o la certezza, di averti aiutato a crescere.

Alla tua età è giusto lasciarti andare, ma è ancora più giusto che tu cominci a vivere…

Buon viaggio!

29 pensieri su “Vai…

  1. E’ davvero bella Manuel, ma proprio tanto. Il fatto è che le parole rimangono sempre parole, seppur profonde e degne della massima stima…invece la vita ci trascina al di là di esse, e solo la vita può insegnarci a vivere…e se è una persona così giovane come sembra da quello che scrivi, avrà il tempo di imparare e lasciarsi tutto alle spalle facendone tesoro (come giustamente scrivi).
    Complimenti per quello che scrivi e per come lo scrivi. Ciao!!

    • Ciao Stephy
      penso che le parole trovano il tempo che trovano, come è stato fino ad adesso, ma rimane la convinzione queste torneranno per accompagnare quel processo di crescita che comunque È iniziato con le esperienze di vita fatte..insieme. E se la guardi in quest’ottica ti rendi conto che la giusta e unica possibilità auspicabile .
      Grazie per i complimenti, fanno enorme piacere!
      Buona serata !

  2. “Ti ho fatto male per non farlo alla tua vita”… al giorno d’oggi, cristo, ci vogliono le palle per citare Baglioni, ed ho scoperto, con stupore, che fra un po’ varrà lo stesso per Vasco (ma ti rendi conto? Sto proprio invecchiando…).
    Comunque (scusa l’inutile premessa), mi sono chiesto spesso se esistano, davvero, persone tanto altruiste, e di spessore, da far male a qualcuno solo per aiutarlo, per dire, come in questo caso, ad avere un futuro migliore. Anni fa, arrogante (egoista) e presuntuoso, avrei risposto con un no secco, mi sarebbe parso un alibi, una presa per il culo. Oggi, con qualche anno in più alle spalle, credo che invece direi di sì. Anzi, ne sono certo. Un post coraggioso e bello. Buona serata.

    • ehehe, anche io di anni ne ho qualcuno alle spalle, e con Baglioni ci sono cresciuto, come con Vasco che però adesso non ascolto più, forse prorpio perché sono passati gli anni della ribellione giovanile …
      Comunque, crescendo penso che c’è chi si indurisce, diventa piè egoista, e chi invece È, o cerca di essere all’opposto…io spero di essere del secondo gruppo: prima di tutto perchè se non dai non puoi pretendere, secondo perchè si smette di giocare, si rivaluta ciò che è più importante, per te e per gli altri.
      Il male È quello classico e stupido delle storie quando finiscono, spero non cancelli il bene che ho fatto…ma sono sicuro che se ne accorgerà, quando appunto esperienze come questa la porteranno alla maturazione .
      Grazie del passaggio e del bel commento. Buona serata anche a te .

      • Sono d’accordo, il punto è “rimodulare”, e ri-assegnare le priorità della vita. Io, per dire, mi sto rendendo conto che le piccole semplici cose sono quelle che, forse, mi salveranno la vita, e l’anima. A presto. Grazie a te, e piacere d’averti conosciuto.

  3. ..santo cielo…
    ho fatto come te…
    …è andato…(il risultato è stato pessimo…)
    ..ma quel soffio di ottimismo
    io lo soffio sempre…
    uh…e sia.
    Grande Manuel..d’età di circonferenza, di modestia….soprattutto di cuore.

    ..lo so.
    Ciao Bimbo!
    vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...